Archivio - Adi Reggio Calabria

ADI - ASSEMBLEE DI DIO IN ITALIA
Chiese Cristiane Evangeliche
Reggio Calabria
Vai ai contenuti

Chi c'era con Dio, quando Egli creava i cieli e la terra?

Adi Reggio Calabria
Pubblicato da in - Investigate le Scritture · 7 Maggio 2016
In Isaia 44:24 leggiamo Così parla l’Eterno…: Io sono l’Eterno che ha fatto tutte le cose; io solo ho spiegato i cieli, ho distesa la terra, senza che vi fosse alcuno meco…” . Altrove invece risulta che con Dio c’erano gli angeli, detti “stelle del mattino” (Giobbe 38:4-7) e quanto meno c’erano la Parola, cioè il Figliuolo di Dio, e lo Spirito Santo (Gen.1:1-3,26,27; Giov.1:1-3).
C’é contraddizione tra questi punti della Scrittura? Come per tanti altri casi, assolutamente no!
Quando Is. 44:24 dice che “con Lui non c’era alcuno” è l’Eterno che parla, sottolineando che era “solo” a spiegare i cieli e a distendere la terra. Ora quando la Bibbia usa il nome “l’Eterno” indica cotamente l’Iddio trino, il Padre, il Figliuolo e lo Spirito Santo, e nel testo di cui parliamo era l’Iddio trino che ha creato i cieli e la terra, senza la collaborazione di nessun altro, né degli angeli che tutt’al più “assistevano” con gioia alla creazione (Giobbe 38), né degli uomini che vennero creati in seguito.
La Scrittura dunque evidenzia che é stato l’Eterno a fare ogni cosa, dandone tutta la gloria e i meriti soltanto a Lui!
La stessa cosa bisogna sottolineare in merito alla creazione dell’uomo in Gen. 1:26,27, per la cui decisione Dio non consultò affatto gli angeli, altrimenti la precisazione del verso 27 non avrebbe nessun senso, quando dice: “E Dio creò l’uomo... lo creò a immagine di Dio...”, dove dovrebbe aggiungere “e degli angeli”, ma non lo fa.
Dunque tutta l’opera, i meriti e la gloria della creazione sono da attribuire soltanto a Dio, all’Eterno. Egli é il Creatore che creò ogni cosa buona. Egli é “Colui che opera tutte le cose secondo il consiglio della propria volontà” (Ef. 1:11).
Egli decise di creare e creò, proprio per manifestare la Sua natura di Creatore e poi di Dio d’amore.
Così come oggi, Egli prende le iniziative di salvare (Giov.3: 16).
Egli, però, creò ogni cosa tramite la Parola, cioè tramite il Suo Figliuolo (Sal. 33:6-9; Col.1:15-17; Ebr. 11:3...). Egli, Cristo, è il mezzo tramite cui Dio Padre espresse tale Creazione, dette disposizioni ed ordini perché avvenisse. Anche così oggi, Cristo è l’Unico nome che sia stato dato agli uomini perché siano salvati (Atti 4:12).
Infine, Dio, ha operato ed attuato tutta la Creazione per mezzo dello Spirito Santo (Gen.1:2; Giobbe 33:4), lo stesso Spirito Santo che fa realizzare oggi, a tutti quelli che l’accettano, la grazia che Dio offre a tutti per mezzo di Cristo Gesù.
Come nessuno ha aiutato l’Eterno durante l’opera di Creazione allora, nessuno, né buone opere, né sacrifici umani, né cerimonie varie possono oggi aiutarLo nel salvare l’uomo. E’ scritto chiaramente “All’Eterno appartiene la salvezza” (Salmo 3:8; Giona 2:10). La salvezza appartiene all’Iddio nostro, il quale siede sul trono ed all’Agnello” (Ap. 7:10).
Così quando ci convertiamo a Dio, accettiamo e confessiamo con il battesimo e la fede perseverante, di realizzare il Padre come Creatore e come Colui che ci rigenera, il Figlio come Salvatore e lo Spirito Santo come Consolatore e Santificatore.
L’Eterno dunque è l’Unico Creatore e l’Unico Salvatore.
Noi gli apparteniamo due volte, come creature e come figliuoli. Non inciampiamo dunque nella apparenti contraddizioni, ma realizziamo la chiarezza della Parola e l’abbondanza della presenza e della grazia di Dio!

Paolo Lombardo - tratto dal periodico "Cristiani Oggi"



ADI - ASSEMBLEE DI DIO IN ITALIA
Chiese Cristiane Evangeliche
Reggio Calabria
SEGUICI SU
Copyright 2017 ADI Reggio Calabria - All Right Reserved
CONTATTI
Via San Giuseppe, 36 - Reggio Calabria
Via Santa Lucia al parco, 13 - Reggio Calabria
Via Nazionale, 12 - Traversa L - Pellaro RC
Telefono:3478265644
enzolabate@tiscali.it

Torna ai contenuti