Archivio - Adi Reggio Calabria

ADI - ASSEMBLEE DI DIO IN ITALIA
Chiese Cristiane Evangeliche
Reggio Calabria
Vai ai contenuti

Frank Fortunato (1906-2000)

Adi Reggio Calabria
Pubblicato da in - Calabresi 'Illustri' ·

Frank Fortunato, in Italia forse sconosciuto ai più, dal 1954 al 1975 è stato “General Overseer” [Sorvegliante Generale], corrispondente a Presidente, della “Chiesa Cristiana del Nord America”, la nostra Chiesa consorella italoamericana. Era nato a Luzzi (provincia di Cosenza), il 27 novembre 1906. Dodicenne seguì i genitori negli Stati Uniti come emigrante. A ventuno anni si convertì all’Evangelo e dopo essere stato battezzato nello Spirito Santo cominciò a svolgere il proprio ministerio nella zona
di Philadelphia, in Pennsylvania, assumendo poi il pastorato della comunità di Tacony.
Chi lo ha conosciuto non può dimenticare il suo fervore e il particolarissimo modo di porgere il messaggio della Parola. “Il suo stile di ministerio, la sua unzione, la determinazione e il suo zelo per l’opera di Dio era stato predisposto da Dio in modo unico”. Come ha affermato John Del Turco, attuale Presidente della CCNA: ”Quando Dio era pronto a creare un uomo per essere uno strumento nella Sue mani per guidare le CCNA, volle un uomo particolare. Ma dopo aver creato il Fratello Fortunato, disse: ‘Non ne farò mai un altro’”. Non possiamo dimenticare come infondeva tutte le sue energie in ogni sermone, al punto che alla fine era costretto a cambiarsi perché madido di sudore. A chi lo invitava a predicare con minore energia rispondeva: ”Così so parlare, in qualsiasi altro modo mi sembra di non dare tutto me stesso nell’annuncio
Questo aspetto particolare del suo carattere fu, però, usato da Dio per l’edificazione del Suo popolo. Nessuno come lui sapeva incoraggiare e spingere i credenti a passi di fede, con una visione positiva ed ottimista dell’opera di Dio.
La sua elezione a Presidente della CCNA avvenne dopo la breve presidenza biennale di Carmelo Paglia. Era un periodo difficile, per circa 50 anni il Movimento pentecostale italoamericano aveva dovuto resistere su due fronti: la tentazione della seconda generazione pentecostale italiana, che ormai bene integrata nella società americana intendeva non identificarsi più col proprio gruppo etnico, e la fermezza della prima generazione dei credenti che avevano strutturato le comunità seguendo usi e costumi
della patria d’origine. Toccò proprio a Frank Fortunato l’arduo compito di essere l’equilibrato sostenitore del principio di Luigi Francescon: ”Né gerarchia, né anarchia”.
La maggioranza delle comunità non erano molto disponibili ad una struttura, ma sostenevano una forma di congregazionalismo che doveva essere rispettato e l’idea di un Sorvegliante Generale era ancora vista con qualche ombra. Il calore, l’amabilità, la capacità di Frank Fortunato di superare con franchezza, ma anche con tolleranza fraterna le difficoltà che spesso sorgevano nelle chiese, fecero di lui un eccellente strumento nelle mani di Dio per il progresso del Movimento. Basti pensare che nel periodo della sua presidenza, incoraggiò così tanto la visione missionaria della CCNA, come impegno primario delle comunità, che l’ammontare delle offerte per l’evangelizzazione e le missioni aumentò di settanta volte.
Frank Fortunato è stato accolto dal Signore, che ha amato e servito nell’arco ci circa settant’anni, il 20 gennaio u.s. Con lui scompare un altro ministro dell’Evangelo del periodo dello sviluppo del Movimento pentecostale italoamericano.

Francesco Toppi
(Tratto dal periodico “Cristiani Oggi” 2000)



ADI - ASSEMBLEE DI DIO IN ITALIA
Chiese Cristiane Evangeliche
Reggio Calabria
SEGUICI SU
Copyright 2017 ADI Reggio Calabria - All Right Reserved
CONTATTI
Via San Giuseppe, 36 - Reggio Calabria
Via Santa Lucia al parco, 13 - Reggio Calabria
Via Nazionale, 12 - Traversa L - Pellaro RC
Telefono:3478265644
enzolabate@tiscali.it

Torna ai contenuti